Chi siamo
Settori
Servizi agli iscritti
Iniziative
Formazione sindacale
Monitoraggio appalti
Nei posti di lavoro
Formazione continua
Web Cgil
Politiche di genere
Previdenza
Campagna RSU 2018
I contratti
immigrazione
Documenti
Links utili
Archivi
Il lato oscuro degli uomini

Il lato oscuro degli uomini

La violenza maschile contro le donne: modelli culturali di intervento. Un importante ricerca a cura di Alessandra Bozzoli, Maria Merelli e Maria Grazia Ruggerini, pubblicata dalle edizioni Ediesse. Segue ...

Martedi 11 Marzo 2014
Condividi con:
Condividi su Twitter Condividi su Diggita Condividi su Technorati Condividi su My Space Condividi su Digg Condividi su Google Bookmarks Invia a un amico Stampa Ti piace
461
Non ti piace
489

 “Si è guardato, da parte delle politiche pubbliche, solo all’inasprimento delle norme repressive come unica risposta all’emergenza – vedi l’allarmante fenomeno dei “femminicidi” - una risposta che da un lato isola i comportamenti violenti maschili facendone dei casi eccezionali, patologici, dall’altro lascia inalterati i modelli culturali fondati su equilibri patriarcali di potere. Un vuoto tanto più stridente se si pensa che nel nostro paese  le esperienze rivolte alle donne oggetto di violenza maschile ( i centri antiviolenza, le case delle donne maltrattate, il numero antiviolenza 1522)  hanno una lunga e  forte storia frutto  delle lotte dei movimenti femminili e femministi dagli anni ottanta. 

Ma si sta verificando oggi un nuovo spostamento di attenzione che passa dalla vittima agli autori, per cui sta diventando senso comune che la violenza sulle donne è prima di tutto un problema degli uomini. Questo volume coglie questo spostamento attraverso una ricerca – la prima in Italia - che censisce una mappatura delle esperienze d’ avanguardia rivolte agli uomini violenti, offre un quadro di alcuni programmi internazionali sviluppatisi in Europa, nell’area del Nord America e dell’Australia, cui  le esperienze italiane fanno riferimento, di quest’ultime ne ricostruisce quindi l’iter di formazione, ne analizza i luoghi (nelle carceri e nei centri, in ambito privato e pubblico) e i metodi di lavoro adottati, offrendo così anche un’opportunità per evitare l’isolamento e  favorire l’avvio di uno scambio, di una loro messa in comunicazione, per una costruzione di una rete locale e nazionale.
Nella seconda parte le esperienze, le riflessioni e le proposte di studiosi e studiose afferenti a molteplici discipline (psicologiche, psicoanalitiche, antropologiche, filosofiche, storiche, giuridiche),  e di operatori  con ruoli professionali diversi. In appendice, una analisi critica del recente Decreto legge n.93/2013, molto eterogeneo quanto a temi affrontati, securitario quanto alle norme  penali previste, insoddisfacenti e talora sbagliate, solo per alcuni limitati aspetti rispondente alle richieste avanzate dalle associazioni, ma che tuttavia rappresenta un terreno sul quale è necessario confrontarsi.” (dalla quarta di copertina).


Le autrici e gli autori: Michela Bonora, Anna Costanzo Baldry, Marco Deriu, Monica Dotti, Francesca Garbarino, Paolo Giulini, Bruno Guazzaloca, Monica Mancini, Barbara Mapelli, Massimo Mery, Cristina Oddone, Alessandra Pauncz, Giorgio Penuti, Chantal Podio, Roberto Poggi, Michele Poli, Amalia Rodontini, Mario Sgambato, Claudio Vedovati, Maria (Milly) Virgilio.

Alessandra Bozzoli, Maria Merelli, Maria Grazia Ruggerini, curatrici del volume  sono fondatrici della società LeNove, creata  negli anni ’80 come cooperativa di studi  storici e sociologici da un collettivo di studiose femministe, ha sviluppato nell’arco di un trentennio ricerche in ottica di genere in Italia, in altri paesi europei e nell’area del Maghreb.

Il lato oscuro degli uomini.
La violenza maschile contro le donne: modelli culturali di intervento
A cura di Alessandra Bozzoli, Maria Merelli, Maria Grazia Ruggerini
Edizioni Ediesse
Pubblicato a Novembre 2013
Pagine: 448
ISBN: 88-230-1802-0
Euro 20,00

http://www.ediesseonline.it/catalogo/sessismoerazzismo/il-lato-oscuro-degli-uomini

Per gentile concessione delle curatrici, pubblichiamo in allegato la presentazione ed il capitolo 1.

Allegati Notizia