Chi siamo
Settori
Servizi agli iscritti
Iniziative
Formazione sindacale
Monitoraggio appalti
Nei posti di lavoro
Formazione continua
Web Cgil
Politiche di genere
Previdenza
Campagna RSU 2018
I contratti
immigrazione
Documenti
Links utili
Archivi
La campagna #Pubblico6Tu a Cagliari

La campagna #Pubblico6Tu a Cagliari

Si riunito il 10 ottobre 2014 l’attivo unitario dei quadri e delegati delle FP CGIL, CISL e UIL della provincia di Cagliari, per discutere ed organizzare le mobilitazioni contro il blocco dei contratti e le bugie del Governo. Di seguito e in allegato.

Venerdi 10 Ottobre 2014
Condividi con:
Condividi su Twitter Condividi su Diggita Condividi su Technorati Condividi su My Space Condividi su Digg Condividi su Google Bookmarks Invia a un amico Stampa Ti piace
611
Non ti piace
579

 

Il 10 ottobre 2014 si è riunito, presso la sede della CISL di Cagliari, l’attivo provinciale unitario dei quadri e dei delegati della FP-CGIL, FP-CISL, UIL-FPL e UIL-PA, alla presenza delle Segreterie regionali, per discutere ed organizzare la mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori dei servizi pubblici, per contrastare il blocco dei contratti, le bugie del Governo Renzi e preparare la manifestazione nazionale unitaria del prossimo 8 novembre a Roma.

L’attivo, dopo ampia discussione, assume l’impegno  di sviluppare una campagna di corretta informazione, di sensibilizzazione e di ascolto verso la cittadinanza, l’utenza dei servizi, le lavoratrici ed i lavoratori.

Una campagna, anzitutto di ascolto, rivolta ad una cittadinanza che consideriamo nostra alleata nella costruzione delle necessarie azioni di riforma e di riorganizzazione delle Pubbliche amministrazioni e dei servizi pubblici nel nostro territorio ed in Sardegna.

L’attivo assume l’impegno ad un metodo ampiamente unitario, il più capace di riaffermare l’autorevolezza del lavoro pubblico e la sua quotidiana e concreta utilità.

La manifestazione nazionale dell’8 novembre, che vedrà la partecipazione attiva delle lavoratrici e dei lavoratori del nostro territorio, sarà l’occasione utile per imporre una svolta nel confronto con il Governo nazionale.

Occorre, oltre a questo, un’iniziativa ed una mobilitazione diffusa e dal basso, che affronti con decisione le responsabilità di livello locale e regionale nella costruzione delle politiche pubbliche e delle scelte di riorganizzazione della Pubblica amministrazione locale.

Occorre, quindi, proseguire e rafforzare l’impegno unitario delle nostre Organizzazioni, già dispiegato a livello nazionale e regionale.

Le iniziative del 4, 11, 18 e 25 ottobre e la manifestazione nazionale dell’8 novembre saranno le prime, da ampliare e diffondere, della nostra campagna di mobilitazione.

Invitiamo le nostre rappresentanze sindacali aziendali, le iscritte e gli iscritti e tutte le lavoratrici ed i lavoratori a sviluppare ogni opportuna iniziativa unitaria, in tutti i nostri Comuni,  nelle istituzioni e nelle aziende di tutta la provincia.

Approvato all’unanimità.  

 

Cagliari, 10 ottobre 2014

Info su: www.cgilcisluilfp.it

Allegati Notizia