Chi siamo
Settori
Servizi agli iscritti
Iniziative
Formazione sindacale
Monitoraggio appalti
Nei posti di lavoro
Formazione continua
Web Cgil
Politiche di genere
Previdenza
Campagna RSU 2018
I contratti
immigrazione
Documenti
Links utili
Archivi
Il giudice ordine all’AIAS la reintegrazione di Michele Serra

Il giudice ordine all’AIAS la reintegrazione di Michele Serra

Il giudice del Lavoro del Tribunale di Cagliari annulla il licenziamento di Michele Serra da parte dell’Aias e dispone il suo reintegro sul posto di lavoro e un indennizzo di dodici mensilità.

Martedi 15 Gennaio 2019
Condividi con:
Condividi su Twitter Condividi su Diggita Condividi su Technorati Condividi su My Space Condividi su Digg Condividi su Google Bookmarks Invia a un amico Stampa Ti piace
11
Non ti piace
4

Ad annunciare il contenuto dell’ordinanza emanata stamattina è la Fp Cgil che a tutti i livelli - nazionale, regionale e di Cagliari - sottolinea come il risultato
rappresenti “una conferma del valore della reintegra sul posto di lavoro a fronte di un licenziamento illegittimo e sani una ingiustizia perpetrata ai
danni di un lavoratore e delegato sindacale”.

Michele Serra era stato licenziato lo scorso gennaio sulla base di una contestazione disciplinare originata da alcune dichiarazioni riportate dalla stampa e ritenute lesive dall’Aias. La Fp Cgil aveva annunciato da subito il sostegno al lavoratore attraverso al tutela legale e condannato fermamente il comportamento di Aias, anche attraverso una presa di posizione della confederazione, secondo la quale si trattava di “un tentativo intollerabile di mettere a tacere le persone cancellando la libertà di espressione e il diritto a difendersi dai soprusi e di fare sindacato”.

“Michele Serra, in prima linea nella vertenza Aias, ha sempre utilizzato le parole del diritto, della legalità, della giustizia e del buon senso durante anni nei quali in tanti sono rimasti silenti ed inerti” ribadisce oggi la Fp Cgil sottolineando “il coraggio e l’impegno svolto senza mai trascurare i propri doveri di lavoratore e sempre nei confini del ruolo sindacale e della correttezza verso le persone e le Istituzioni”.

Secondo il sindacato la vicenda conclusasi oggi positivamente con l’ordinanza del Tribunale del Lavoro “dimostra, a fronte di una certificata ingiustizia, il valore dell’articolo 18 e la necessità che la tutela reintegratoria sia estesa a tutti. “A Michele e al suo coraggio dobbiamo essere tutti grati, un coraggio premiato nel perseguire e ottenere giustizia" concludono le strutture di categoria nazionale, regionale e territoriale di Cagliari.

Sulla vertenza complessiva che riguarda Aias è costantemente impegnata la Fp Cgil che prosegue e rafforza la propria iniziativa per la tutela dei diritti e della legalità contrattuale dei lavoratori.

In allegato il testo dell’ordinanza.

Allegati Notizia