Elezioni RSU 2018
Chi siamo
RSU e Comitati iscritti
Comparti
Monitoraggio appalti
Iniziative
immigrazione
Formazione sindacale
Politiche di genere
Previdenza
Formazione continua
I contratti
Servizi agli iscritti
Documenti
Links utili
Siti collegati
Archivi
Quartu: FP CGIL solidale con i lavoratori dell’appalto del verde

Quartu: FP CGIL solidale con i lavoratori dell’appalto del verde

Da domani sono in sciopero i trenta lavoratori impegnati nell’appalto del verde pubblico del Comune di Quartu Sant’Elena, davanti al quale si sono dati appuntamento alle otto del mattino per un presidio a oltranza organizzato dalla Flai Cgil.

Mercoledi 29 Agosto 2018
Condividi con:
Condividi su Twitter Condividi su Diggita Condividi su Technorati Condividi su My Space Condividi su Digg Condividi su Google Bookmarks Invia a un amico Stampa Ti piace
3
Non ti piace
3

“Il sindaco ha disatteso tutti gli impegni assunti - ha spiegato la segretaria territoriale Flai Cgil Valentina Marci - e durante l’incontro di venerdì scorso abbiamo appreso che, a soli sette giorni dalla scadenza dell’affidamento del servizio, non solo non aveva firmato la delibera di Giunta per dare incarico al servizio tecnico di istruire la nuova gara, ma ci ha comunicato che da quest’anno in poi ci sarà un taglio drastico delle risorse destinate al verde pubblico”.

La conseguenza è che dal primo settembre 30 famiglie perderanno il proprio reddito e non sarà più garantita la manutenzione delle aree verdi, dei parchi, dell’arenile del Poetto, del verde scolastico: “Oltre alla perdita dei posti di lavoro - ha spiegato Valentina Marci - la scelta del sindaco comporterà un gravissimo danno per l’ambiente e i cittadini, che vedranno la propria città in uno stato di abbandono e degrado”.

La soluzione prospettata, quella di un appalto ridotto, con 16 lavoratori e per soli 65 giorni è del tutto inaccettabile: da qui la decisione di proclamare lo sciopero e il presidio a oltranza davanti al Comune.

La FP CGIL del Comune di Quartu, esprimendo la propria solidarietà ai lavoratori, contesta che
con lo stanziamento previsto nel Bilancio approvato da questa Amministrazione, di fatto, si sancisce il licenziamento di 14 lavoratori su 32 e si condannano 14 padri di famiglia a non avere più il sostentamento del loro nucleo familiare.

"Questa Amministrazione", prosegue il comunicato della FP CGIL aziendale, "conferma la sua azione di demolizione dei Servizi Comunali a discapito dei cittadini così come già accaduto per l’apparato comunale che ha perso 30 posti di lavoro negli ultimi 3 anni e nulla è stato fatto per assumere personale nonostante i giovani quartesi siano alla disperata ricerca di un lavoro.

La FP CGIL del Comune di Quartu Sant’Elena condanna l’operato di questa Amministrazione ed esprime la massima solidarietà e vicinanza ai lavoratori del servizio di manutenzione del verde pubblico che lottano per il diritto al lavoro."

 

Allegati Notizia