Elezioni RSU 2018
Chi siamo
RSU e Comitati iscritti
Comparti
Monitoraggio appalti
Iniziative
immigrazione
Formazione sindacale
Politiche di genere
Previdenza
Formazione continua
I contratti
Servizi agli iscritti
Documenti
Links utili
Siti collegati
Archivi
CAS di Monastir: tre stipendi in arretrato

CAS di Monastir: tre stipendi in arretrato

Crisi al Centro di accoglienza straordinaria per gli immigrati presso l’ex scuola di Polizia penitenziaria a Monastir. La FP CGIL di Cagliari denuncia i gravissimi ritardi nei pagamenti degli stipendi e richiede alla Prefettura il pagamento diretto dei lavoratori.

Martedi 28 Agosto 2018
Condividi con:
Condividi su Twitter Condividi su Diggita Condividi su Technorati Condividi su My Space Condividi su Digg Condividi su Google Bookmarks Invia a un amico Stampa Ti piace
9
Non ti piace
8

Alla data del 28 agosto 2018, siamo costretti a constatare il perdurare di gravissimi ritardi nel pagamento delle retribuzioni delle lavoratrici e dei lavoratori dipendenti delle Cooperative costituenti il Raggruppamento temporaneo di Imprese incaricate della gestione del CAS attivo presso l’ex Scuola di Polizia penitenziaria di Monastir.

In particolare, la Cooperativa sociale Ippocrate non ha saldato le retribuzioni dei mesi di maggio, giugno e luglio 2018.

La Cooperativa sociale Azione sociale, in regola con i pagamenti delle retribuzioni di maggio e giugno, non ha ancora versato la retribuzione di luglio, che avrebbe dovuto essere versata entro il 20 agosto u.s.

La FP CGIL di Cagliari rileva che le precedenti, numerose segnalazioni ed iniziative di natura sindacale non hanno sortito il superamento delle inaccettabili inadempienze contrattuali nei confronti delle operatrici e degli operatori del servizio.

Per tale ragione ha richiesto alla Prefettura, nella sua veste di stazione appaltante, di valutare l’ipotesi della revoca dell’affidamento all’attuale RTI e, comunque, di attivare la procedura per il pagamento diretto delle retribuzioni, ai sensi dell’art. 1676 del Codice Civile e dell’art. 30 comma 6 del Decreto legislativo n. 50/2016, detraendo il relativo importo dalle somme dovute alle società affidatarie del contratto.

Allegati Notizia