Elezioni RSU 2018
Chi siamo
RSU e Comitati iscritti
Comparti
Monitoraggio appalti
Iniziative
immigrazione
Formazione sindacale
Politiche di genere
Previdenza
Formazione continua
I contratti
Servizi agli iscritti
Documenti
Links utili
Siti collegati
Archivi
Sanità:  Sindacati-Ordini-Associazioni sulle innovazioni CCNL

Sanità: Sindacati-Ordini-Associazioni sulle innovazioni CCNL

Si è tenuto a Roma un incontro tra i rappresentanti di Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e la Federazione Nazionale degli Ordini TSRM e PSTRP, il Coordinamento nazionale delle Professioni Sanitarie (CONAPS) e l’Associazione Italiana Fisioterapisti (AIFI).

Lunedi 16 Aprile 2018
Condividi con:
Condividi su Twitter Condividi su Diggita Condividi su Technorati Condividi su My Space Condividi su Digg Condividi su Google Bookmarks Invia a un amico Stampa Ti piace
16
Non ti piace
12

Sanità Pubblica: Sindacati-Ordini-Associazioni, positive le innovazioni del nuovo contratto
Riprendere ora percorso di valorizzazione dei professionisti sanitari

Roma, 14 aprile 2018 - Si è tenuto ieri a Roma un incontro tra i rappresentanti di Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e la Federazione Nazionale degli Ordini TSRM e PSTRP rappresentata dalla delegazione composta da Emanuele Franceschetti, Sergio Borrelli, Danilo Sorrentino e Romano Trippolini; il Coordinamento Nazionale delle Professioni Sanitarie (CONAPS) rappresentato dal Presidente, Antonio Bortone; l’Associazione Italiana Fisioterapisti (AIFI), rappresentata dal Presidente, Mauro Tavarnelli.

A fronte delle sopraggiunte innovazioni contrattuali presenti nell’ipotesi di Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro delle lavoratrici, dei lavoratori e dei professionisti della Sanità Pubblica, i presenti hanno convenuto di riprendere un percorso di lavoro comune con l’obiettivo prioritario di avviare gli opportuni percorsi di valorizzazione e riconoscimento di tutte le  professioni sanitarie anche per rispondere al meglio ai bisogni di salute dei cittadini.

In particolare, l’imminente avvio dei lavori della Commissioni paritetica, che dovrà lavorare su temi fondamentali per gli operatori sanitari come la revisione dell’attuale sistema di classificazione e l’analisi degli strumenti e dei percorsi necessari a sostenere lo sviluppo delle competenze, apre scenari nuovi e a breve scadenza in vista dei quali è possibile lavorare in maniera coordinata, anche in funzione dei futuri sviluppi del sistema Sanitario Italiano.

Saranno a breve calendarizzate riunioni di lavoro aperte al contributo di tutte le rappresentanze ordinistiche delle professioni sanitarie.