Elezioni RSU 2018
Chi siamo
RSU e Comitati iscritti
Comparti
Monitoraggio appalti
Iniziative
immigrazione
Formazione sindacale
Politiche di genere
Previdenza
Formazione continua
I contratti
Servizi agli iscritti
Documenti
Links utili
Siti collegati
Archivi
Lo scandalo del CAS di Monastir: senza stipendio da gennaio

Lo scandalo del CAS di Monastir: senza stipendio da gennaio

Gli operatori del Centro di accoglienza straordinaria per gli immigrati di Monastir non ricevono i loro stipendi dal mese di gennaio 2018. Una situazione scandalosa, ancora irrosolta nonostante le ripetute denuncie della FP CGIL.

Sabato 31 Marzo 2018
Condividi con:
Condividi su Twitter Condividi su Diggita Condividi su Technorati Condividi su My Space Condividi su Digg Condividi su Google Bookmarks Invia a un amico Stampa Ti piace
7
Non ti piace
0

Alla data di oggi, constatiamo che la Cooperativa sociale Ippocrate, gestore in RTI del Centro di accoglienza straordinaria per gli immigrati presso l’ex Scuola di Polizia penitenziaria di Monastir, nonostante gli impegni assunti non ha ancora provveduto al pagamento delle retribuzioni dei mesi di gennaio e febbraio 2018.

Inoltre, la Cooperativa sociale Azione sociale, altra Società componente il raggruppamento incaricato della gestione, non ha ancora provveduto al pagamento della retribuzione del mese di febbraio.           

La FP CGIL di Cagliari, nello stigmatizzare l’inaccettabile perdurare di tali gravissime inadempienze contrattuali, preannuncia la prossima proclamazione – senza ulteriori preavvisi - dello sciopero ad oltranza delle operatrici e degli operatori.


La FP CGIL ha richiesto alle Istituzioni responsabili di intervenire  perché sia posta fine ad una condizione offensiva per la dignità del lavoro e per la stessa credibilità di ogni soggetto interessato alla vicenda.

Allegati Notizia