Chi siamo
RSU e Comitati iscritti
Comparti
Monitoraggio appalti
Iniziative
immigrazione
Formazione sindacale
Politiche di genere
Previdenza
Formazione continua
I contratti
Servizi agli iscritti
Documenti
Links utili
Siti collegati
Archivi
In corso il rinnovo delle Rsu Igiene ambientale

In corso il rinnovo delle Rsu Igiene ambientale

Il 24 ed il 25 ottobre circa 90 mila lavoratrici e lavoratori del settore dell’igiene ambientale sono chiamati a votare per il rinnovo delle Rappresentanze sindacali unitarie (Rsu) e quelle specifiche sui temi della sicurezza, salute e ambiente (Rlssa).

Giovedi 26 Ottobre 2017
Condividi con:
Condividi su Twitter Condividi su Diggita Condividi su Technorati Condividi su My Space Condividi su Digg Condividi su Google Bookmarks Invia a un amico Stampa Ti piace
14
Non ti piace
11
Un appuntamento cruciale, un ‘election day’ che arriva a poco più di un anno dalla firma dei due contratti nazionali di riferimento, quello del settore pubblico con Utilitalia e del settore privato con Fise, e che soprattutto per la prima volta dà attuazione al Testo Unico su democrazia e rappresentanza sottoscritto il 10 gennaio del 2014.

La Fp Cgil è in campo da mesi in una campagna elettorale che si è caratterizzata dietro le parole ‘Fp Cgil, c’è una bella differenza!’ (#FpBellaDifferenza), con circa 730 liste e migliaia di candidate e candidati, mettendo al centro del suo programma proposte per tutelare la salute e la sicurezza negli ambienti di lavoro, per potenziare diritti, occupazione e servizi ai cittadini. In un video appello al voto la segretaria generale della Fp Cgil, Serena Sorrentino, ha sottolineato l’importanza di questo ‘election day’: “Abbiamo voluto fortemente che le lavoratrici e i lavoratori potessero liberamente scegliere non soltanto le loro rappresentanza sindacali ma anche i rappresentanti della salute, della sicurezza e dell’ambiente. Per noi, per la Cgil, è importante difendere il diritto alla libertà sindacale e alla rappresentanza. Partecipare perciò a questo voto fa la differenza perché vuol dire più democrazia e più libertà nei luoghi di lavoro”.

Sorrentino ha poi passato in rassegna i risultati ottenuti con il recente rinnovo dei due contratti nazionali di riferimento nel settore dell’igiene ambientale: “Abbiamo lavorato, insieme alle lavoratrici e ai lavoratori, per fare un buon contratto che determinasse, tra le altre cose, un’argine al Jobs Act, soprattutto negli appalti e nel mantenimento delle tutele nei licenziamenti illegittimi; che costituisse un fondo di solidarietà tale da aiutare chi, gravato da un lavoro oneroso, avesse bisogno di anticipare il diritto previdenziale; che estendesse diritti in tema di congedi e permessi”. Risultati che, insieme all’impegno di migliaia di candidate e candidati in tutte le aziende del paese, la Fp Cgil rivendica: “Siamo gente pulita, siamo gente perbene. I nostri rappresentanti ci sono sempre”. Da qui l’appello di Serena Sorrentino al voto per la Fp Cgil: “Facciamola insieme questa differenza, scegliendo la Cgil”.